Nuoto

Coronavirus, Federica Pellegrini migliora: "La febbre è scomparsa e i sintomi sono lievi"

La nuotatrice resta in apprensione per la madre: "Fa parte di una generazione forte, ma quasi sicuramente è positiva"

Gabriele Grimaldi
21.10.2020 18:40

Federica Pellegrini (Ph. Instagram)

Federica Pellegrini sta migliorando, ma resta in apprensione per la salute della madre, con cui è stata in contatto.

La nuoatrice, dopo aver annunciato qualche giorno in lacrime la sua positività al Coronavirus, ha comunicato oggi, sempre via social, i progressi verso la guarigione dal Covid.

"Buongiorno ragazzi - dice la nuotatrice in un video pubblicato sui social - parte il settimo giorno di quarantena. Devo dire che questa mattina è stata la prima mattina in cui me la sarei sentita di entrare in acqua e fare allenamento. Quindi bene. Riesco a stare sempre più alzata. I sintomi, sopratutto il mal di testa, sono lievi, quasi inestistenti. Il gusto e l'olfatto non li ho recuperati, ma so che ci vorrà un po'. La febbre non è comparsa negli ultimi due giorni".

Federica Pellegrini teme che la mamma sia positiva: Ho appena accompagnato mia mamma a fare il tampone perchè lei a Verona non ha mai guidato e quindi l'ho accampagnato con la mascherina e il distanziamento. Adesso aspettiamo il risultato, ma quasi sicuramente sarà positiva. Sta meglio, ha molti meno sintomi, almeno per adesso, rispetto ai miei. Ha fatto ieri, con un forte mal di testa, a letto. Questa notte la febbre gli è salita a 38.2, ma ha preso la tachipirina e sta bene. Comunque sta abbastanza alzata e reagisce...le generazioni forti, l'unica soluzione è quella. Io avrò il tampone lunedì. Speriamo bene, ragazzi. Ce la sto mettendo tutta".

La nuotatrice pluricampionessa ha provato a spiegare quello che ha vissuto rispetto ad un normale malanno di stagione: "Quello che ho notato rispetto ai mali di stagione che prendo io di solito è una stanchezza fisica, con dolori muscolari a schiena e testa, non li ho mai avuti nemmeno con 38 o 39 di febbre. Non ho mai dormito così tanto. E' vero che quando hai la febbre dormi tanto, ma io nei primi tre giorni ho dormito una media di 20 ore al giorno, mai successo. Un'altra cosa, in positivo, è che io di solito quando ho la febbre alta non riesco a mangiare, invece l'appetito non mi è mai passato, anche i primi giorni. Ho sempre fatto colazione, pranzo e cena regolari. Anche adesso, senza olfatto e gusto, è un po' difficile perchè non riesco a capire cosa sto mangiando, però mi sforzo. Sono queste le differenze che ho visto rispetto a un'influenza stagionale normale".